Biennale Internazionale di Scultura 2013

Immagine

L’edizione 2013 della Biennale Internazionale di Scultura dal titolo Pensare lo spazio. Dialogo tra natura e immaginazione curata da Claudio Cerritelli inaugura il 15 giugno 2013 ed è promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali tramite la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Torino, Asti, Cuneo, Biella e Vercelli e il Real Castello di Racconigi, con il patrocinio dell’Ambasciata di Spagna, del Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania, dell’Instituto Cervantes, del Goethe Institut, con il sostegno di Fondazione CRT e organizzata dall’Associazione Piemontese Arte presieduta dallo scultore Riccardo Cordero. 

Nella prestigiosa cornice del Parco del Real Castello di Racconigi saranno esposte sino al 13 ottobre 62 sculture di grande dimensione realizzate da artisti provenienti da Italia, Spagna e Germania a dimostrazione della vocazione internazionale dell’iniziativa oltre che della volontà di proporre testimonianze di esperienze vive, in un molteplice intreccio di forme, colori e dimensioni. La mostra è un esempio di espressione artistica multigenerazionale, con scultori che provengono da percorsi culturali eterogenei. Sono artisti affermati nel pieno della loro maturità creativa, noti per le personali scelte di poetica e di linguaggio. 

Nei locali sottostanti la serra della Margaria sarà presentata una sezione storica di scultori operanti nel secondo dopoguerra in Italia, una sorta di “numi tutelari” degli artisti le cui opere sono disseminate nel grande Parco. La tradizione del parco di scultura affonda le radici nell’antichità sino ad arrivare oggi alle grandi collezioni all’aperto con opere d’influenti autori internazionali moderni e contemporanei. 

Molteplici sono oggi gli esempi di allestimento nel verde in Italia e soprattutto all’estero, dove il dialogo tra l’arte e la natura rilancia continuamente il rapporto tra l’uomo e lo spazio che lo circonda; un dialogo trasversale, dunque, quello che aleggia nei giardini della Reggia, che alterna il sussurro intimista di alcuni lavori particolarmente delicati, all’esplosione di materia e significato di opere monumentali, secondo l’approccio di ciascun artista con i materiali lavorati e con il contesto naturale. 

Gli scultori che partecipano alla Biennale Internazionale di Scultura a Racconigi sono gli italiani: Sergio Alberti, Italo Antico, Gabriella Benedini, Giuseppe Bergomi, Enzo Bersezio, Alessandra Bonoli, Giovanni Campus, Angelo Casciello, Nino Cassani, Ettore Consolazione, Nello Finotti, Sergio Floriani, Massimo Ghiotti, Roberto Lanaro, Italo Lanfredini, Piera Legnaghi, Umberto Mariani, Eliseo Mattiacci, Franco Mazzucchelli, Igor Mitoraj, Marcello Morandini, Giuseppe Pirozzi, Graziano Pompili, Valerio Righini, Davide Scarabelli, Paolo Schiavocampo, Mauro Staccioli, Antonio Trotta, Sergio Zanni, Nane Zavagno 

con una sezione storica riservata a: Angelo Bozzola, Carmelo Cappello, Andrea Cascella, Sandro Cherchi, Pietro Consagra, Agenore Fabbri, Michele Festa, Quinto Ghermandi, Umberto Mastroianni, Umberto Milani, Augusto Perez, Pierluca, Giò Pomodoro, Vittorio Tavernari 

gli spagnoli: Vicente Baron Linares, Lluis Cera, Ramon De Soto, Natividad Navalon, Miquel Navarro, Jaume Pensa, Rablaci, Susana Solano, Mar Solis 

ed i tedeschi: Jörg Bach, Ingrid Hartlieb, Jürgen Knubben, Armin Göhringer, Johannes Pfeiffer, Werner Pokorny, Klaus Prior, Robert Schad, Hartmut Stielow. 

I visitatori della Biennale di Scultura potranno dunque godere la visione di opere sorprendenti mentre passeggiano attraverso gli alberi secolari nel Parco di una delle Regge Sabaude più belle e meglio conservate. Il Parco stesso si è aggiudicato nel 2010 il prestigioso premio di “Parco più bello d’Italia” e l’allestimento curato da Riccardo Cordero ne esalta ulteriormente la ricchezza e l’armonia. 

La mostra organizzata dall’Associazione Piemontese Arte è accompagnata da un esaustivo catalogo con testo critico di Claudio Cerritelli, docente di Storia dell’Arte Contemporanea a Brera, un saggio storico di Giuse Scalva, Direttore del Real Castello di Racconigi e testi istituzionali. 

Le opere esposte si potranno ammirare dal 16 giugno al 13 ottobre 2013 nel Parco, nel Giardino dei Principini e nei locali sottostanti la Serra della Margaria della Reggia Sabauda. 

Immagine: Miquel Navarro, Testa pensante, 2000 

Ufficio Stampa – Emanuela Bernascone 
Paola Tabusso Tel +39 011 19714998, Fax +39 011 19790170, Mob +39 335 256829 press@emanuelabernascone.com 

Conferenza Stampa 11 giugno ore 11.30 
Palazzo Chiablese piazza San Giovanni 2 – Torino 

Inaugurazione sabato 15 giugno ore 17.00 

Real Castello di Racconigi 
via Morosini, 1 – Racconigi 
Dal martedì alla domenica ore 10 – 19 
Ingresso al parco € 2,00; ingresso libero al parco e alla mostra possessori Abbonamento Musei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...