Una giornata con il maestro Michele Pellegrino



Lectio Magistralis

MICHELE PELLEGRINO e la FOTOGRAFIA di MONTAGNA


22 agosto 2015

ore 10.00


Centro Festeggiamenti

Preit di Canosio (Cuneo)


Una Lezione di fotografia con il Maestro Michele Pellegrino e la Fotografia di Montagna. Sarà una giornata dove, sì, si parlerà della fotografia di montagna, ma anche di tutta la vita del Maestro passata dietro la macchina fotografica e dei suoi Lavori conosciuti in tutto il mondo.

Il ritrovo è per le ore 10,00 presso il centro festeggiamenti al Preit di Canosio, in Valle Maira. Completamente Gratuito e libero ad appassionati e non che vorranno Vivere una giornata irripetibile e unica nel suo genere.




locandina pelle

pLa Meja di Michele Pellegrino




[dal comunicato stampa]

Michele Pellegrino è nato a Chiusa Di Pesio in provincia di Cuneo il 1° febbraio 1934. Scopre la fotografia all’età di trentatré anni per caso in seguito ad un incidente che lo costringe a letto per alcuni mesi durante i quali , vorace lettore,  si documenta  sulle basi teoriche della cinematografia e della fotografia.  Da autodidatta in poco tempo impara i rudimenti più importanti inizia a fotografare partecipando a numerosi concorsi che lo vedono premiato in  molteplici occasioni .
Fin dal 1969 inizia ad esporre le sue fotografie e nel 1972 pubblica il suo primo libro. Negli anni seguenti, pur facendo mostre in luoghi molto importanti sia in Italia sia all’estero, ha sempre privilegiato  la produzione di  libri fotografici che  offrono la possibilità di raggiungere un pubblico più vasto e facilitano la comprensione grazie all’approfondimento del testo scritto.
Nel 2000 in occasione dell’anno mondiale della montagna, ha fatto parte dei Migliori dieci fotografi provenienti da ogni parte del mondo che hanno dato vita ad una mostra intitolata “cento scatti per il duemila” mostra che ha fatto il giro del mondo.
La  tematica sviluppata da Pellegrino  è fondamentalmente la ricerca visionaria ai limiti della   metafisica dei contenuti paesaggistici , non tanto per la loro bellezza  intrinseca, ma proprio per  la loro significatività simbolica e immaginifica.  Il suo ambiente prediletto per le sue visioni è stata la montagna in tutti i suoi aspetti.
E’  importantissima anche la sua ricerca etnologica apprezzabile nel scatti eseguiti ad Elva e  nelle  valli cuneesi durante  l’ esodo degli anni è 70 . Si tratta di una ricerca preziosissima che oggi  viene citata presso i corsi di sociologia in  università tedesche.
Proprio nell’ ottica di tentare di capire  il suo rapporto con la montagna e come intende  la fotografia  di montagna, FotoSlow in collaborazione con la ProLoco  organizza il    22 agosto una giornata in presenza del maestro, presso il centro festeggiamenti, in borgata Preit di Canosio in  Valle Maira.  Sarà un’ occasione per sentire personalmente il racconto di un’ esperienza  che dura da una vita e che nasce da una  visione.  Durante la giornata sarà possibile tempo permettendo uscire in una breve escursione con il maestro per applicare sul campo i suoi consigli e le sue osservazioni.
Un’occasione unica da non perdere assolutamente, completamente Gratuita e Libera a Tutti gli appassionati e non…
Ci vediamo al Preit alle ore 10,00 per una giornata Irripetibile.






Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...