Le geometrie artistiche del ciclismo: sport e non solo di Ivana Ceresa

21a

Vinadio – “Le geometrie artistiche del ciclismo: sport e non solo di Ivana Ceresa” è il titolo della mostra che si tiene nelle suggestive dodici camere da sparo del Forte di Vinadio e che viene inaugurata sabato  21 maggio alle ore 11,30.

Si tratta di una mostra promossa dal Comitato Granda Giro d’Italia 2016 e dal Comune di Vinadio con l’organizzazione dell’associazione GrandArte.

 

Ivana Ceresa, cuneese di origine ce lavora e vive però a Vicenza è un’artista diventata famosa proprio per le sue opere “sportive”. I suoi quadri  sono caratterizzate dalla scomposizione geometrica di figure e oggetti tratti dalla vita quotidiana, come gli strumenti musicali (violini, pianoforti, arpe) e le attività sportive (scherma, ciclismo). I colori utilizzati vengono accostati in modo complementare con esiti di vivacità e di forte impatto visivo. Lo stile è tendenzialmente grafico e s‘ispira a diverse forme di avanguardia del primo Novecento.

 

Appositamente per le tappe cuneesi del Giro d’Italia 2016 ha preparato un dipinto sulla maglia rosa come un omaggio alla corsa ciclistica più importante del Paese e tra le più importanti al mondo.

 

Ceresa è nata a Cuneo nel 1963 e ha frequentato il Liceo Artistico Ego Bianchi di Cuneo, diplomandosi presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, sezione decorazione prima con Francesco Casorati e Nino Aimone, poi con Hsiao Chin. Ha collaborato con il Comune di Torino (Teatro per Ragazzi) per la realizzazione di scenografie progettate da Casorati e Ugo Nespolo. A Cuneo ha collaborato con lo scenografo Luciano Cerutti alla progettazione e realizzazione di alcune scenografie per il teatro dei ragazzi e per le sfilate di moda. Sempre nel campo della moda ha realizzato fotograficamente manifesti pubblicitari. Nel 2005 è entrata a far parte di un gruppo di artisti denominato Terre Venete, con i quali espone numerose mostre in Veneto. Dal 1979 in poi, ha partecipato a diverse mostre collettive e personali tra cui a Cuneo, Fossano, Vicenza, Thiene, Schio, Marostica, Padova, Massa Marittima. S’interessa di fotografia e ha partecipato a mostre e concorsi fotografici.

 

La mostra rimarrà visitabile fino al 12 giugno il sabato dalle 15 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19 con apertura straordinaria nella Notte Rosa.

Cuneo – S’inaugura sabato 21 maggio alle 11,30 al Forte nelle suggestive dodici camere da sparo la mostra  “Le geometrie artistiche del ciclismo: sport e non solo di Ivana Ceresa”.

La mostra organizzata in occasione del passaggio della corsa rosa in provincia e promossa dal Comitato Granda Giro d’Italia 2016 e dal Comune di Vinadio con l’organizzazione dell’associazione GrandArte, mette in mostra una trentina di opere di Ivana Ceresa, cuneese di origine, che lavora e vive però a Vicenza. L’artista è diventata famosa proprio per le sue opere “sportive”.

 

I suoi quadri  sono caratterizzate dalla scomposizione geometrica di figure e oggetti tratti dalla vita quotidiana e le attività sportive (scherma, ciclismo). I colori utilizzati vengono accostati in modo complementare con esiti di vivacità e di forte impatto visivo. Lo stile è tendenzialmente grafico e s‘ispira a diverse forme di avanguardia del primo Novecento.

 

“Ivana Ceresa – scrive Enrico Perotto nella presentazione – è pittrice attratta dalla vita riflessa nei colori; colori che i suoi occhi vedono e la sua mente trasforma in simulacri policromi di figure umane, animali, piante, alimenti e oggetti di diversa natura. Ivana dipinge una sorta di ricordi colorati delle immagini-simbolo della realtà, in cui l’esistenza materiale è fissata in emozioni visive caleidoscopiche… ecco i soggetti incentrati specificamente sulle attività sportive, di cui sono presentati i momenti più esaltanti, quelli compiuti durante le imprese agonistiche e che coincidono con la fase del massimo sforzo, come il taglio del traguardo nel ciclismo, magari proprio dell’atleta in maglia rosa, esultante di irrefrenabile felicità”.

 

Appositamente per le tappe cuneesi del Giro ha preparato un dipinto sulla maglia rosa come un omaggio alla corsa ciclistica. La mostra rimarrà visitabile fino al 12 giugno il sabato dalle 15 alle 19, la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19 con apertura straordinaria nella Notte Rosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...