gas

gas – gruppo artistico spontaneo

Fondazione Peano

Fondazione Peano

I primi report;

– Incontro di Sabato 26 Maggio 2012

Sabato 26 Maggio  2012, presso la Fondazione Peano di Cuneo, si è svolto un incontro tra alcuni operatori artistici cuneesi che hanno costituito un Gruppo Artistico Spontaneo; lo scopo era quello di confrontarsi su quali risorse ed opportunità esistono sul territorio della nostra città per chi opera nel campo delle arti visive, soprattutto per i giovani che intendono intraprendere o hanno già intrapreso un percorso artistico.

L’appuntamento ha evidenziato come il territorio sia ricco di energie artistiche a cui la Fondazione Peano, con questa proposta, vuole dare occasione di confronto e crescita, offrendo spazi e supporto tecnico.

L’intento dell’iniziativa è di far circolare le proposte e di far crescere il territorio, raccogliendone le singole potenzialità, facendole convergere in una strategia che sia di sviluppo comune, salvaguardandone le caratteristiche individuali.

Con questo incontro si è deciso di dare avvio ad una raccolta dei dati del territorio, una sorta di censimento, creando così un “albo” delle energie dell’arte in Provincia di Cuneo. Tale documento è in fase di realizzazione, per cui tutte le persone interessate sono invitate a parteciparvi.

Questa raccolta di dati servirà poi per dare avvio ad una rete di conoscenza e interscambio delle necessità e delle proposte relative al territorio.

Al fine di dare visibilità al progetto si userà il portale web Cuneiforme, ideato da Roberto Cavallera, che da diversi anni produce informazioni e opportunità di conoscenza delle energie cuneesi. Questo spazio sarà un punto di raccolta e informazione aperto ad ogni stimolo e proposta.

L’iniziativa è aperta a tutte le persone interessate al dialogo.

.

– Incontro di Sabato 16 Giugno 2012

Il secondo incontro inizia con la buona notizia che un censimento è già in corso da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, per cui prima di avviare un lavoro di raccolta dati, che potrebbe essere un duplicato, attendiamo le informazioni sulla ricerca che saranno pubblicati a breve.

Si è proseguito focalizzando la volontà del gruppo di costituirsi come luogo di dialogo e confronto, avviando un processo di conoscenza dei partecipanti. questo processo ha definito un pratico decalogo per la partecipazione i cui punti nodali sono la riservatezza, il rispetto delle opinioni altrui, l’ascolto attento e non giudicante, il contenimento degli interventi per dare spazio all’espressione di tutti.

E’ seguita una breve visita all’attuale mostra in corso presso la Fondazione, dove i partecipanti hanno selezionato un’opera gradita, che è stata proposta all’attenzione del gruppo, creando così un dialogo sulla forma artistica.

A conclusione si invitano i presenti a portare per il prossimo incontro, che sarà Sabato 7 Luglio 2012 dalle ore 16 alle 18, una propria opera o la sua foto, per discuterne con il gruppo, col fine di conoscere le dinamiche espressive dei partecipanti.

.

– Incontro di Sabato 29 Agosto 2012

Nell’incontro, in uno spirito conviviale e di conoscenza fra i presenti, ogni partecipante è stato invitato a narrare del personale percorso artistico affiancando la descrizione di un’opera propria o di un artista che si apprezza, conosciuto direttamente. Questo momento di dialogo ha dato vita ad una discussione sul fare artistico creando un piacevole momento di condivisione e confronto.

Alla fine dell’incontro si è dibattuto anche su possibili sviluppi del gruppo che potrebbe dare avvio ad azioni di crescita e formazione culturale, attraverso possibili conferenze, laboratorio altre forme di creatività artistica.

Per il prossimo incontro, che si svolgerà a Settembre con data da confermare, si invitano i partecipanti a portare, in formato fotografico, un’opera di un artista che si ammira e da cui si è appreso qualcosa.

.

– Incontro di Sabato 20 Ottobre 2012

Continua i confronto fra gli artisti partecipanti, con un’ampio dibattito sul proprio fare creativo.

.

– Incontro di Sabato 17 Novembre 2012

Visione del film su Bansky, a cui è seguito un dialogo sulla libertà di espressione artistica

.

– Incontro di Domenica 9 Dicembre 2012

Il gruppo sta gradatamente delineando un suo percorso che, in questo momento, si articola lungo due direzioni:

–          la conoscenza reciproca per accrescere la coesione

–          la definizione di obiettivi operativi

Finalizzato alla prima direzione abbiamo praticato una sorta di esercizio di creatività nato dall’imput di un componente del gruppo che ha proposto agli altri  di intervenire, a loro piacimento, su di un semplice segno grafico, inviato via mail a ciascuno precedentemente. Nel corso dell’incontro gli elaborati sono stati presentati da ogni partecipante e poi sono stati redistribuiti; ognuno ha ora un disegno diverso su cui lasciare la propria traccia, da scambiare la prossima volta.

Per quanto riguarda la seconda direzione lo starter è stato un altro componente del gruppo che ha lanciato l’idea di realizzare uno scambio di libri di argomento artistico aperto  a chiunque fosse interessato.

Questa proposta è stata poi sviluppata e trasformata  con l’aggiunta di ulteriori elementi fino  a giungere ad una interessante ipotesi operativa, una traccia su cui lavorare per giungere alla definizione di un progetto articolato.

Si tratterebbe, in sintesi, di aprire un’area, anche temporanea, dove realizzare scambio di testi, pubblicazioni, libri e proiezioni video, sempre attinenti alle arti visive, cui aggiungere incontri con chi scrive d’arte (critici, curatori..) non solo sull’oggetto della scrittura (appunto le arti visive) ma anche sulla scrittura stessa (linguaggi, strumenti, tecniche, evoluzione, media, ecc…) oltre che, eventualmente, incontri  con videomakers.

Un elemento importante emerso nel corso della discussione è stato l’esigenza di approfondire la conoscenza della realtà artistica locale e della sua storia.

Un’iniziativa possibile, collegata a quella precedente, potrebbe essere la realizzazione di una mostra documentaria sull’attività espositiva degli artisti cuneesi negli ultimi  dieci anni, dal 2000 al 2010, presentando una carrellata di articoli tratti dalla stampa locale ed altro materiale; iniziativa da cui potrebbero scaturire ulteriori incontri e scambi di esperienze.

La proposta potrebbe essere fatta alla Fondazione Peano che, se interessata, potrebbe fornire gli spazi necessari.

.

.

10 Febbraio 2013 – Ottavo incontro del GAS (casa di Rosanna; Domenico, Lucia, Cinzia, Marilisa, Rosanna)
.
Il gioco continua: ci si scambiano nuovamente i disegni che ognuno ha ulteriormente elaborato.
.
Proseguiamo poi nello studio della proposta emersa le volte scorsa di uno spazio aperto di confronto, scambio e creatività.
Si avverte l’esigenza di fare delle proposte interattive, che possano condurre anche a delle azioni artistiche, che siano performances o installazioni, collocate nella fondazione ma anche nella città.
Alcuni propongono di prendere spunto da protagonisti o temi della storia dell’arte ed individuare elementi che possano trovare riscontro nella contemporaneità, non soltanto attraverso analisi teoriche o presentazioni frontali ma utilizzando metodologie interattive ed esperienziali.
A partire da questa suggestione c’è stato uno scambio di idee fino a giungere alla scelta di una tematica, storicamente e culturalmente trasversale, ossia il COLORE.
.
Il colore nella storia dell’arte ma anche nelle sue dimensioni materiali, psicologiche, simboliche, sociali, terapeutiche, ecc…
.
L’idea è quella di proporre degli incontri aperti in cui trattare ogni volta un colore (colori primari e secondari, bianco e nero) proponendo materiali di riflessione ma anche esperienze operative.
Ad esempio, per cominciare si potrebbe proporre a chi vuole partecipare di portare qualcosa del colore proposto; si potrebbero presentare ed utilizzare diverse materie che servono per creare il colore; si potrebbe proporre la creazione di azioni, installazioni, video, ecc…
.
Abbiamo deciso di cominciare a riflettere sul colore ROSSO. Per la prossima volta ognuno porterà idee e materiali (testi, riflessioni, immagini…) su come trattare l’argomento
.

Prossimo incontro il 10 marzo 2013 ore 19

.

.

21 Marzo 2013  –  Nono incontro del GAS ( casa di Domenico, Astrid, Cinzia, Lucia, Marilisa, Rossana)

.

Si è aggiunta al gruppo Astrid Fremin, scultrice.

Si inizia come sempre con lo scambio dei disegni ,avendo però l’accortezza di non riprendere in mano un disegno che si è già avuto.

.

Si procede con la messa a punto degli incontri sul colore.

Il contributo che ciascuno potrebbe dare all’evento per ora è:

–          Domenico: intervento sul colore nella storia dell’arte

–          Cinzia: intervento sulla cromoterapia

–          Lucia: intervento sull’aspetto scientifico del colore (fisica e chimica)

–          Rosanna: intervento sulla simbologia del colore

–          Astrid: installazione di una ragnatela di corda dove appendere gli oggetti colorati portati dai partecipanti

–          Marilisa: colori vari per azione  pratica ed eventuale intervento di bodypainting

.

Ogni incontro, incentrato come si era detto su di un colore (rosso, blu, giallo) potrebbe venire quindi strutturato con una serie di brevi interventi teorici e poi un’esperienza pratica.

Ad esempio:

–          utilizzare diversi materiali coloranti (da quelli classici della pittura ad altri come i cosmetici o altre tinture oppure dei fogli colorati da ritagliare) per creare disegni, o scrivere parole e testi ispirati al colore oggetto dell’incontro; oppure creare forme plastiche con il pongo di quel colore.

–          assemblare queste realizzazioni su di un supporto piano o tridimensionale o disporli in modo da creare una installazione

.

Ci lasciamo con la consegna di precisare meglio la parte interattiva.

.

.

20 aprile 2013

.

Decimo incontro del GAS

(casa di Domenico:  Rosanna, Lucia, Cinzia, Domenico, Astrid.          Assente: Marilisa)

.

Consueta presentazione degli elaborati. Lo scambio, però, lo faremo la prossima volta quando ci sarà anche Marilisa.

.

L’iniziativa sui colori si configura sempre più come un evento di un’intera giornata.

Quindi: tre giornate, a cadenza mensile, dedicate ai tre colori  ROSSO, GIALLO, BLU.

Il periodo però sarà la primavera del 2014  (approssimativamente aprile, maggio, giugno) perchè nell’autunno del 2013 la Fondazione Peano realizza già altre iniziative e gli spazi sono occupati.

.

Si prevede di distribuire nella giornata gli interventi teorici intervallati alle attività più pratiche e interattive ed alle performances. Il pubblico può scegliere a quale momenti partecipare.

.

INTERVENTI TEORICI

.

Si ribadiscono gli interventi teorici, di 20/30 minuti circa ciascuno, di cui avevamo già parlato:

–          colore nella storia dell’arte (Mimmo)

–          simbologia del colore (Rosanna)

–          chimica e fisica del colore (Lucia)

–          cromoterapia (Cinzia)

.

PERFORMANCES ED ESPERIENZE INTERATTIVE

.

Cromoterapia

All’introduzione teorica Cinzia affiancherebbe l’esperienza pratica di una seduta di cromoterapia.

Per realizzare questo bisognerà approntare una piccola camera oscura  con una lampada.

 

Pantone fotografico

Si è proposta di chiedere ai partecipanti di portare un fotografia sul tema del colore e non un oggetto. Queste immagini potrebbero essere collocate su di una specie di blocchetto pantone gigante, oppure accostate semplicemente sul pavimento o su di un pannello verticale.

Si potrebbero anche scansionare sul momento e proiettare ad alta  velocità  su di uno schermo in modo da creare la sensazione del colore, indipendentemente dall’immagine rappresentata dalle singole foto.  Si cercherà un software adatto.

.

Ragnatela cromatica

Astrid realizzerebbe la sua ragnatela a cui i partecipanti potrebbero applicare nastri o pezzi di stoffa colorati ( ogni giornata si aggiungerebbe il colore del giorno)

Le stoffe e i nastri dovremmo procurarli noi ed il pubblico deve solo sceglierli.

.

Laboratorio colore

E’ una proposta per Marilisa che potrebbe coinvolgere i partecipanti nell’uso di diversi tipi di materiali e  di supporto, compreso il corpo;  immaginiamo di proporre la Bodypainting come esperienza laboratoriale piuttosto che come evento artisitico in sé.

Aspettiamo di sentire l’opinione della stessa Marilisa.

.

Intersezioni

Si propone di realizzare momenti  di danza, musica, letteratura ispirate al colore del giorno.

Ad esempio per il rosso, si potrebbe chiedere a Valentina Taricco se è disponibile a proporre una danza che ha già realizzato incentrata su di un lungo vestito rosso.

.

L’idea, in generale, è di non riprodurre lo stesso schema in tutte e tre le giornate, ma di proporre anche  cose diverse, soprattutto per quanto riguarda le esperienze e le performances.

.

Per ogni giornata si dovrebbe predisporre una scaletta degli interventi ed una mappa dei vari punti di interesse.

.

Prossimo incontro il 19 Maggio, se volte partecipare contattateci.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...